Antenne - Una Direttiva Wi-Fi per arrivare più in là con la intranet di casa..

Dallo spunto del libro "Antenne" di Nuova Elettronica e dei molti riferimenti presenti in rete, I2SDD ha condiviso una rielaborazione delle direttive a guida d'onda pensate per le trasmissioni ATV a  2,3 GHz (23 cm) in ambito radioamatoriale qui riadattata alle esigenze Wi-Fi di casa. Chi dovesse avere situazioni che lo richiedono, entro gli utilizzi consentiti dalla legge, in cui non riesce a coprire tutta l'area di casa e adiacenze, qui può sfruttare questa semplice soluzione ed unirci anche il gusto di realizzarla con le proprie mani.

Si tratta di una semplice Guida d'Onda ricalcolata per i 2,4 Ghz (la prima banda del Wi-Fi), un convogliatore accordato che incanala tramite riflessioni in una sola direzione tutto il segnale captato e trasmesso. Lo si può realizzare riutilizzando un barattolo in latta per il caffè che abbia un diametro di 100mm al quale viene inserita lateralmente l'antenna opportunamente dimensionata.

Bello vedere come possano tornare utili vecchi e semplici concetti da realizzare facilmente in casa.

Qui una breve sintesi delle misure, ma suggerisco di fare un salto al sito dell'autore e recuperare in rete il libro di Nuova Elettronica che ormai si trova facilmente in rete in formato PDF.

Frequenza: 2.3 GHz
Supporto: Contenitore Caffè da 1Kg .
Diametro (D): 150 mm
Lunghezza (3/4 Lg): 190 mm
Distanza dal fondo dipolo (1/4 Lg): 48 mm
Lunghezza dipolo ( 1/4 Lo ): 26 mm
f = 2,4 GHz
D = 100 mm
Lo = 125 mm     Lo/4 = 31 mm
Lg = 184 mm     Lg/4 = 46 mm

Suggerisco di usare tra il Router/WiFi cavo schermato il più corto possibile per ridurre le dispersioni ed aumentare l'efficienza del sistema. Delle due antenne presenti sul Router, ne va sostituita soltanto una, lasciando alla seconda l'omnidirezionalità per i dispositivi attorno più vicini.

 

Riferimenti

- I2SDD - Antenne ATV-WiFi
- Le Antenne riceventi e trasmittenti - Ed. Nuova Elettronica (cap. ILLUMINATORE a barattolo per PARABOLE, par.178)
    (facilmente reperibile in formato PDF con una semplice ricerca su Google dato che non è più in commercio)

 

Approfondimenti

Questo progetto fa riferimento alla prima banda dei più moderni Wi-Fi. Tanto per fare un piccolo ripasso, la velocità del WiFi dipende alcuni fattori base: la release del vostro sistema (rappresentata da quella sigla che inizia per 800..), la coerenza tra i componenti (tutti i Wi-Fi si adeguano alla velocità di quello a standard più vecchio e lento), la bontà del segnale con cui si collegano le componenti (questo progetto vuole risolvere quest'ultimo caso quando si voglia raggiungere un dispositivo troppo lontano tanto da raggiungerlo con scarso segnale o non raggiungerlo affatto). Questi le principali versioni dello standard di rete IEEE 802.11:

  • 802.11b - La prima versione con velocità massima 11 Mbit/s (ma dipendente dalla potenza del segnale quindi si riduce a 1-5 Mbit/s).
    Questi dispositivi che utilizzano 802.11b soffrono di interferenze da baby monitor, bluetooth, cordless e altri dispositivi sulla banda 2.4GHz.
  • 802.11g - con velocità massima di 54 Mbit/s (realisticamente 22 Mbit/s), ma con le stesse problematiche di interferenza del precedente.
  • 802.11n - oggi lo standard più usato, in grado di operare sia sulla frequenza 2,4 GHz che sulla 5 GHz. Viaggia teoricamente a 300 Mbit/s, ma reali 100-150 Mbit/s.
  • 802.11ac - ultimo aggiornamento, il più veloce, fino anche un gigabit al secondo.