Un'Antenna Filare HF da 10m a 40m in soli 150 grammi. Una meraviglia di Doug Hendricks, KI6DS

150Col de Ciampac - Dolomiti grammi di Antenna... a prova di SOTA Extreme !!! Immancabile nel mio zaino.

Fare radio in portatile nelle bande HF significa avere antenne efficienti, pratiche da montare e smontare, ma se accendi la radio lontano dalla comodità della tua auto e del suo portabagagli, se ami la montagna e tutto deve starci nello zaino senza distruggerti le spalle, hai poche soluzioni: antenne piccole più o meno caricate o antenne filari... in entrambi i casi, antenne leggere con leggeri accessori a supporto e corredo.

Un'antenna filare in cui sia le ali che la calata sono costituite da piattina multi-filare da computer da 0,22, non è soltanto leggera, è il peso piuma delle filari. Il sottile filo è sufficiente per gestire l'attività QRP, la calata con quattro fili lasciandone inutilizzati i centrali offre la discesa a 300 ohm impareggiabile. Un semplice cordino leggero per stendere le ali a "inverted V" e una canna da pesca per configurare il tutto in "inverted V" ed il gioco è fatto. La mia pesa ben 150g, ma solo perché l'ho appesantita con un connettore RCA per agevolare la connessione al balun (anch'esso auto costruito, vista la semplicità).

Cosa serve:

  • 50ft (15,24m) di piattina multi filare da computer con 4 fili
    • 22ft (6.70m) serviranno per le due ali del dipolo
    • 28ft (8,53m) serviranno per la discesa
  • Balun 1:4
    • La semplicità è talmente elevata che la rete pullula di guide all'autocostruzione

Data la leggerezza e delicatezza del filo usato per questa antenna, suggerisco di costruirvi un supporto per arrotolarla senza far fare al cavo angoli stretti. A questo accorgimento, il cavo vi sarà riconoscente ripagandoti con tantissimi utilizzi per molto tempo. Nel mio caso ho usato il coperchio del cartone della pizza tagliato in tondo ed effettuando molti tagli perpendicolari alla profilo che ho ripiegato in modo alternato da una parte e dall'altra. Ne è uscito un porta antenna che permette di arrotolare molto dolcemente l'antenna ma è soprattutto piatto per infilarsi agevolmente nello zainetto di montagna.

Quattro fascette piccole permettono di girare gli estremi creando delle piccole asole utili sia al sostegno centrale che a quelli laterali delle ali del dipolo.

Lascio alla pagina dell'autore, onore e merito di ogni dettaglio ed approfondimento.

Mitico Doug!!! Grande Marco per avermi suggerito quest'antenna!!

Foto: Prima attivazione SOTA con la NorCal Doublet dal Col del Ciampac (Catinaccio - Dolomiti) con vista sul Gruppo del Sella (al centro in fondo) e sulla Marmolada (a destra)

Approfondimenti: