per capire meglio come funziona..

Lo scopo di questo progetto è realizzare una rete mondiale di localizzazione dei fulmini a basso budget e altamente accurata basata su un numero elevato di siti ricevitori distanziati l'uno dall'altro, tipicamente separati da 50 km - 250 km. Le stazioni trasmettono i loro dati a un server informatico centrale, dove le posizioni dello sciopero vengono calcolate dai tempi di arrivo dei segnali.

Gli operatori della stazione sono volontari che hanno acquistato e assemblato l'hardware da soli. Ci sono anche volontari programmatori che sviluppano e / o implementare gli algoritmi per la posizione o la visualizzazione delle posizioni Sferic, e le persone che assis t per mantenere il sistema in esecuzione. Non ci sono restrizioni sull'iscrizione. Non ci sono costi e nessun contratto. Se un sito ricevente smette di mettere in comune i suoi dati per un periodo di tempo più lungo, il server smette di fornire l'accesso all'archivio delle posizioni sferiche per l'utente corrispondente.

Blitzortung.org è completamente diverso da altre piattaforme di raccolta dati come ad esempio marinetraffic.com o flightradar24.com. Navi e aeroplani conoscono già la loro esatta posizione. Mandano le loro posizioni via radio. Le informazioni possono essere ricevute con semplici ricevitori e trasferite su Internet a un server di dati. La ricezione e l'invio della posizione ricevuta non è critica in termini di tempo e sul loro server di dati non è necessario calcolare nulla. I dati vengono solo raccolti e visualizzati. Per ricevere la posizione di una nave o di un aereo, è sufficiente una stazione di ricezione.

La localizzazione del fulmine, d'altra parte, è molto più complicata. Le forme d'onda dei segnali devono essere campionate con alta frequenza (512 Hz a ≥500 KHz) e assegnato con un time stamp assoluto preciso (+/- 1 usec). La posizione esatta del rilevatore è estremamente importante. Un timestamp con precisione assoluta al microsecondo e una posizione precisa del rilevatore di ricezione possono essere ottenuti solo da un modulo GPS. Sul server di calcolo dei segnali provenienti da diversi rilevatori sono regolati e confrontati con  l'altro. Ciascuna coppia di segnali provenienti da diversi rivelatori definisce una curva iperbolica. Il punto di intersezione di diverse curve iperboliche determina la posizione. Questo viene calcolato sul nostro server in pochi secondi, cosa che  anche i sistemi professionali non sempre riescono a raggiungere.